• ANNI 70'- LE PRIME
    PRODUZIONI DI SALSA

Famiglia e identità territoriale

Una storia di impegno, esperienza, professionalità e passione per le cose buone. La storia della Famiglia Crispino fortemente attaccata alle proprie tradizioni e al proprio territorio. Nasce circa mezzo secolo addietro l’idea di utilizzare, durante la stagione della raccolta, l’eccellenza produttiva di ortaggi tipici del territorio e trasformarli in un prodotto conservato da consumare in ogni momento dell’anno. La profonda convinzione nel valore della qualità che significa metodo artigianale e sapori autentici. Soprattutto cura e attenzione per il lavoro e, ancora, il piacere di soddisfare i propri clienti.

Come è nata l'idea

La storia di Calabria Food nasce nel secondo dopoguerra, per ritrovare i sapori genuini di una passata di pomodoro tradizionale. Negli anni ’50 la famiglia Crispino emigra nel Nord Italia, lasciandosi alle spalle anche il gusto del pomodoro calabrese e il rito della realizzazione della conserva. I pomodori raccolti nell’orto di casa, l’utilizzo delle bottiglie di risulta, la partecipazione di tutta la famiglia, il caldo sole del sud, sono gli elementi di una tradizione di cui si sente tanto la mancanza. E’ così che nasce l’idea imprenditoriale dei fratelli Antonio e Benedetto: realizzare una salsa di pomodoro uguale a quella che preparavano insieme alla loro mamma Maria. Decidono, pertanto, di ritornare nella nativa Valle del Savuto con l’obiettivo di produrre la Salsa per Amatori, la migliore salsa di pomodoro del mondo, la più buona e genuina allo stesso tempo. Generazione dopo generazione, quell’idea dei due fratelli Crispino, continua ad essere realtà. Nel cuore della Calabria, a Mangone, da mezzo secolo, infatti, si seguita ad avere la stessa attenzione per la scelta delle materie prime, per la cura e il mantenimento di una ricetta semplicissima, fatta di solo pomodoro e basilico. Una lavorazione lenta e paziente che rispetta una tradizione legata a segreti che si tramandano di padre in figlio. Salsa per Amatori è cultura. E’ la storia di una famiglia e di un territorio.